lug

12

Viaggi al femminile: nasce la prima guida women-friendly

Posted by : alessandra | On : 12 luglio 2013

Le location selezionate sulla base dei gusti e delle esigenze delle donne, i consigli per la sicurezza, le dritte per lo shopping.  Ecco la prima collana di guide turistiche per vacanze tutte al femminile.

Sarà per lavoro come accade a Margherita Buy protagonista del film “Viaggio sola”, che gira il mondo per controllare alberghi pluristellati, sarà per ritrovare se stesse in una magica Venezia a debita distanza da una famiglia a volte un po’ eccessiva nelle sue pretese, come accade alla protagonista di “Pane e Tulipani” oppure sarà perché piace e oggi non è più un tabù. Fatto sta che, attualmente, le donne che viaggiano senza un fidanzato o un marito accanto sono sempre più numerose.

Se ne è accorto persino Trivago, il motore di ricerca per hotel e strutture turistiche, che nel suo ultimo spot sdogana dallo stereotipo della classica vacanza da coppia, addirittura Venezia, da sempre considerata  la più romantica delle mete. La protagonista dello spot, infatti,  si gode la bellezza delle calli in beata solitudine e l’assenza di un compagno con il quale condividere il tradizionale giro in gondola tra i canali non sembra affatto turbarla.
A confermare il dato ci pensa anche il settimanale americano Newsweek  secondo il quale negli ultimi 10 anni le donne che viaggiano sole, in compagnia delle amiche o dei figli ma prive di cavaliere al seguito sono aumentate del 70 per cento.
E se questa è la tendenza, ecco allora nascere le prive guide di viaggio al femminile, scritte da donne per altre donne, con uno sguardo completamente women-friendly.
La collana, edita da Morellini, è curata dalla giornalista e blogger Daniela De Rosa, già nota alla stampa per il suo blog  di viaggi al femminile Permesola.com (oltre ai consigli e alle guide al femminile sul sito è presente anche una bacheca di annunci per la ricerca di nuove amiche con cui condividere le proprie vacanze).

Roma, Venezia, Londra, Milano: sono queste per ora le mete proposte alle quali si aggiungerà prossimamente anche Marrakesh. I consigli spaziano dalle indicazioni per preparare le valigie ai quartieri da evitare perché poco sicuri per una donna sola, ai suggerimenti per scegliere i locali più trendy, gli alberghi migliori e i mercatini, tutti rigorosamente selezionati per un pubblico femminile.
E poi tante altre piccole chicche. Come nella guida di Londra, che contiene le dritte per risultare simpatici agli inglesi e socializzare senza fare gaffe, gli indirizzi delle boutique per assicurarsi un guardaroba da regina, cappelli compresi, e delle sale da tè dove è più probabile incontrare una celebrity.
Nella guida di Venezia, oltre a tante piccole e divertenti curiosità sui gondolieri, anche i ritratti delle donne veneziane che hanno contribuito a rendere grande la Serenissima.
Pensate per donne indipendenti ma anche a proprio agio con la tecnologia, le guide sono disponibili anche in formato ebook da scaricare sul proprio iPad o smartphone.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *