nov

08

LOVETheSIGN: il design democratico a portata di click

Posted by : alessandra | On : 8 novembre 2013

Sedia - Modà

Un anno fa lanciava la sua rivoluzione per “portare il design di qualità nelle case di tutti gli italiani”.  Alla base del successo di LOVETheSIGN, e-commerce specializzato nell’home design, prezzi convenienti e la semplicità dell’acquisto online.  Ma anche un catalogo per tutte le tasche che spazia dai grandi classici alle creazioni di giovani talenti.

Una passione comune, quella per il design, e un’intuizione: utilizzare il web come canale di vendita privilegiato. E’ così che nasce un anno fa, grazie all’intraprendenza di tre giovani manager,  LOVETheSIGN, e-commerce interamente dedicato all’home design dove è possibile acquistare con un semplice click e a prezzi accessibili mobili, accessori e complementi d’arredo, spaziando dal made in Italy alle nuove tendenze del design internazionale, dai grandi brand alle eccellenze delle piccole botteghe artigianali.
Una rivoluzione democratica del design portata avanti al suono di  ”Be cool, stay home”.


Ma anche un’intuizione che si rivela vincente: a circa un anno di distanza dalla nascita, la giovane startup milanese è diventata nel nostro Paese un punto di riferimento per le vendite online del settore, oltre ad aver raccolto attorno a sé una community online ampia e vivace.
E ora, forte del successo in casa, tenta il grande salto verso il mercato estero. A crederci sono anche gli investori: a luglio la startup ha ricevuto un finanziamento di un milione di euro da parte di United Ventures, Novus Ventures Gmbh e da alcuni membri della famiglia Barberis Canonico.

Ma non chiamatelo solo e-commerce per carità, LOVETheSIGN è anche e soprattutto un osservatorio sulle nuove tendenze del design oltre che un laboratorio di scambio tra creativi e aziende, dove non solo i brand affermati ma soprattutto  i giovani designer hanno una grande importanza.
Il perché del progetto e le ragioni della sua rapida crescita, ce le spiega Laura Angius, co-founder, insieme a Simone Panfilo e Vincenzo Cannata, di LOVETheSIGN (tutti e tre ragazzi sulla trentina, hanno in comune l’esperienza maturata in Privalia, noto marchio internazionale del commercio elettronico specializzato nel fashion).


Come nasce il progetto LOVETheSIGN?

La storia di LOVETheSIGN nasce dalla fusione di diversi fattori. La voglia di creare qualcosa di proprio, la passione per il design e l’e-commerce, il feeling personale tra noi tre fondatori e soprattutto dal fatto che, prima che LOVETheSIGN nascesse, un italiano che voleva comprare del design Made in Italy lo doveva acquistare tramite e-commerce stranieri. Il tutto si è concretizzato, a fine 2012, nella nascita di LOVETheSIGN, che rapidamente è diventato il sito di riferimento in Italia per le vendite online di home design. Abbiamo voluto scommettere su un’intuizione e alla fine abbiamo avuto ragione!

Quali sono i suoi punti di forza?

Ricercatezza, qualità e ampiezza dell’offerta, attenzione al cliente e (per le vendite promozionali) la convenienza economica. LOVETheSIGN funziona su due canali paralleli: un catalogo permanente a prezzo di listino e una serie di flash sales di durata settimanale (che noi chiamiamo LOVEPROMO), con sconti fino al 70%. In questo modo è possibile approfittare di prezzi eccezionali avendo sempre a disposizione tutto il meglio del design italiano e internazionale. Siamo inoltre estremamente customer-centred: ogni cliente è per noi una persona al di là del numero d’ordine. Consegniamo l’80% degli ordini in anticipo, forniamo assistenza 24 ore su 24 e ci prendiamo cura di qualsiasi esigenza particolare, personalizzando il più possibile l’esperienza di acquisto.

Appendiabiti - Emporium


Home Design e e-commerce: cosa cambia rispetto ai tradizionali canali di vendita?

Rispondo con una provocazione: lei preferirebbe vendere i suoi prodotti solo nel suo quartiere (o magari a un’intera città) o in tutto il mondo? Per riassumere tutto in una parola, credo che il successo del binomio e-commerce/design si possa sintetizzare con il concetto di “accessibilità”. Accessibilità non solo economica, ma in termini di spazio e di tempo: è possibile acquistare a qualsiasi ora e da qualunque punto d’Italia (e ora anche d’Europa), e ricevere il prodotto comodamente a casa propria.

Quanti sono attualmente i marchi presenti in catalogo? Qualche nome?

LOVETheSIGN conta oggi circa seimila prodotti a catalogo e partnership con oltre 250 brand. Vi si possono trovare pezzi intramontabili che hanno fatto la storia del design italiano (oggetti di Flos, Gufram, Foscarini, solo per citarne alcuni), i migliori nomi del design contemporaneo internazionale (Normann Copenhagen, Fatboy, Muuto) e prodotti dell’eccellenza artigianale locale, come i tavoli Essence Wood, lavorati a mano dalla Falegnameria Arredamento Bortolato in Veneto.

Tavolino da caffè con fioriere - Nonogiorno


Quale ruolo hanno i designer emergenti su LOVETheSIGN?

Hanno un ruolo fondamentale. LOVETheSIGN vuole essere la piattaforma su cui non solo si vende il design, ma si crea quello di domani. Il nostro lavoro di cool hunting giornaliero ci porta a scoprire e puntare su giovani designer autoprodotti dall’altissimo potenziale, come ad esempio Federica Bubani e Marco Guazzini. Ragazzi dal talento pazzesco che lavorano spesso con materiali e tecnologie anticonvenzionali (cemento, ad esempio, per Marco Guazzini, oppure marmo per gli oggetti prodotti dal venticinquenne Manuel Barbieri per Scandola Marmi), spostando i confini del design tradizionale.

Chi acquista, cosa e perchè su LOVETheSIGN?

LOVETheSIGN nasce per essere il punto d’incontro per tutti gli amanti del design, non soltanto per gli addetti ai lavori. Gli oggetti in offerta costano dai nove alle svariate migliaia di euro: forniamo soluzioni per tutti i gusti e tutte le tasche, dal piccolo complemento d’arredo all’icona del design. Tutto è disponibile e a portata di click, tanto per l’utente privato quanto per l’architetto professionista. La nostra mission è portare il design nelle case di tutti, sia in Italia che (da poche settimane) all’estero.

Stickers - Vinyluse


Che ruolo rivestono i social per LOVETheSIGN?

Sono importantissimi! LOVETheSIGN è una realtà nata e interamente basata su internet, pertanto quella dell’online è la sua dimensione naturale, in grado di adattarsi al meglio ai ritmi estremamente rapidi di una realtà aziendale non tradizionale. La community che ruota intorno a LOVETheSIGN è attivissima e in crescita costante: la pagina Facebook conta oggi circa 115 mila fan, collaboriamo quotidianamente con un network di blog specializzati in design e arredamento e comunichiamo ogni giorno con 300 mila persone.

Dal vostro punto di vista di osservatori privilegiati, quali sono gli attuali trend dell’home design?

Arrivando dal mondo della moda, sono rimasta piacevolmente sorpresa nel constatare che questo settore punta nettamente al concetto di design democratico. Le persone s’innamorano del prodotto, della storia che c’è dietro e della progettualità che incarna, mentre il brand passa in secondo piano. Se nel fashion system il marchio è il primo driver che spinge all’acquisto, il consumatore di design è invece più esigente e sofisticato: non guarda soltanto l’etichetta ma l’intero prodotto. Il brand mantiene la sua rilevanza, ma il sistema è meno soggetto al fattore moda: basta pensare che i prodotti di design più aspirazionali sono stati disegnati 50-60 anni fa e sono ancora i più venduti, accanto a prodotti di giovani designer che si affacciano ora sul mercato.

Tavolo Bisanzio - Essense Wood


Progetti e iniziative in programma nel prossimo futuro?

Servirebbe una giornata intera per raccontarli tutti! LOVETheSIGN è un’azienda giovane e con una grande spinta propulsiva: inauguriamo un progetto nuovo praticamente ogni settimana, sperimentando in tante direzioni diverse. Dopo un solo anno di attività in Italia, in ottobre abbiamo valicato i confini espandendoci sul mercato internazionale, con i siti dedicati a Regno Unito ed Europa centro-settentrionale. Da appena due settimane è inoltre nata la sezione Art&Prints, creata in una collaborazione eccezionale con Veneziano+Team. A breve lanceremo l’app mobile e un’altra iniziativa per ora top secret… Bastano come novità?

Curiosi, non è vero? E allora provate a dare un’occhiata su  www.lovethesign.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *